Blog

24 January 2022

FIABCI-SUISSE Kick-off event – 12 gennaio 2022 – Neuchâtel

Inizio anno e prospettive di mercato a Neuchâtel

Michele Giambonini, il nuovo presidente del capitolo svizzero dell’associazione mondiale dei professionisti dell’immobiliare FIABCI (Fédération Internationale des Administrateurs de Biens Conseils et Agent Immobiliers ), ha accolto una trentina di membri e amici di FIABCI-SUISSE all’evento di avvio all’Hotel Beau Rivage di Neuchâtel nella prima metà di gennaio.

MR Michele Giambonini, il nuovo Presidente FIABCI-SUISSE eletto all’Assemblea Generale di Ginevra nel dicembre 2021, ha presentato i nuovi membri del Consiglio e le nuove strutture del Consiglio all’evento “Kick-off 2022”. Le responsabilità nelle aree del marketing e degli sponsor, della comunicazione e delle finanze così come dell’amministrazione e della rappresentanza sono ora distribuite su più spalle. Oltre al nuovo vicepresidente Vitali Bekker  (SWISS AIM SA), Teresa Astorina, nonché Anne-Marie Loeillet (PCM Opérateur Urbain SA) e Romedio Corazzolla (Stempfle Consulting) e Paul-Alexandre Goumaz (Régie Marmillod) fanno ora parte del team del consiglio svizzero.

Ripresa del mercato «secondo i piani»

Stefan Fahrländer (FPRE) ha poi introdotto l’Almanacco immobiliare 2022, recentemente pubblicato, e ha presentato una serie di previsioni e dettagli sul mercato immobiliare svizzero nei prossimi dodici mesi e oltre. Uno dei punti focali era la tendenza alla ripresa dell’economia svizzera dopo il crollo dovuto alla pandemia. Nel suo scenario di base, Fahrländer assume una “ripresa secondo i piani” e si aspetta un ritorno al livello di PIL originariamente previsto a metà del 2022. Questo scenario si basa sul presupposto che i tassi d’inflazione, che sono aumentati bruscamente in molti paesi del mondo, torneranno alla normalità e che i rialzi dei tassi d’interesse da parte delle banche centrali non saranno necessari – almeno per il momento. Fahrländer si aspetta poi che i prezzi nel segmento dei condomini continuino a salire, ma a un ritmo molto più moderato rispetto al 2021.

Nelle condizioni dello scenario di base, non c’è ragione di dubitare che i valori di mercato per le case multifamiliari continueranno a crescere nel medio termine, almeno nelle località che sono molto richieste. La pressione degli investimenti potrebbe anche portare a un aumento dei prezzi nelle regioni più periferiche della Svizzera, ha detto Fahrländer. Mentre nelle proprietà per uffici non si vedono distorsioni dovute alla pandemia e si prevedono affitti di mercato stabili a medio termine, la situazione è un po’ diversa per le proprietà di vendita. Non si aspetta un aumento sostanziale della domanda di spazi commerciali. Nel saturo mercato retail svizzero, l’offerta sta aumentando mentre l’attività di nuove costruzioni è ancora alta. Pertanto, si prevede che gli affitti in questo segmento rimarranno stabili e forse anche in calo.

Pranzo in aprile, Congresso mondiale in giugno

Nella sua dichiarazione conclusiva, il presidente della FIABCI-SUISSE Michele Giambonini ha nuovamente ringraziato espressamente Thomas Henle, il suo predecessore alla guida dell’associazione nazionale, per il suo straordinario e prezioso impegno negli ultimi tre anni. Allo stesso tempo, ha delineato le prossime stazioni ed eventi importanti dentro e fuori l’associazione immobiliare. Questi includono, prima di tutto, l’apparizione alla fiera immobiliare internazionale MIPIM a Cannes/Francia dal 15 al 18 marzo 2022 così come un pranzo FIABCI-SUISSE il 28 aprile 2022 a Winterthur. Questo sarà seguito dall’Assemblea Generale del Capitolo Svizzero a fine maggio/inizio giugno e poi dal Congresso Mondiale FIABCI a Parigi/Francia dal 7 al 10 giugno 2022.

Generale